Perché cantiamo questi canti?

“Il canto è gratuito, il canto è carità. È carità pura, il canto. Se vi posso dare un consiglio: non siate troppo preoccupati di voi stessi, della vostra capacità di esprimervi. Il contenuto della preoccupazione non può essere l’espressione di sé, ma l’esprimere la coscienza di questo popolo. Per questo, il coro, il canto, è il servizio più utile e gratuito per la comunità. Si canta, e il canto esce dal petto e dalla gola dicendo una coscienza, se si appartiene. È espressione della letizia e della tranquillità che viene dall’essere amati. Che viene dall’appartenenza” (Don Luigi Giussani)

“Il canto è l’espressione più autentica dell’uomo, se l’uomo è uomo, ed è tale se appartiene”

L’appartenenza a un popolo ha generato canti bellissimi, che la tradizione ha conservato gelosamente. Sono nati guardando gli avvenimenti quotidiani, le esperienze di tutti i giorni: davanti allo stupore per le montagne, dentro la fatica della guerra, dal desiderio dell’amata. In tutte queste occasioni lo sguardo attento di uomini vivi ha riconosciuto la bellezza della Grande Presenza, che rende buone tutte le cose.

In questa sezione potrete trovare il nostro repertorio con i testi:

  1. Adeste Fideles  (Trascrizione Renato Dionisi)
  2. Ai Preat (Arm. Pigarelli)
  3. Al comando dei nostri ufficiali (Arm. Pedrotti)
  4. Angiolina, bèla Angiolina (Arm. Pigarelli)
  5. Ave, o Vergine, us saludi (Testo di Giovanni Battista Gallerio)
  6. Belle rose du Printemps (Arm. Pedrotti)
  7. Benia Calastoria (De Marzi)
  8. Bombardano Cortina (Arm. Pigarelli)
  9. Che fai bella pastora (Arm. Benedetti Michelangeli)
  10. Doman l’è festa (Arm. Pigarelli)
  11. Dove sei stato mio bell’alpino (Arm. Pedrotti)
  12. E Cadorna manda a dire (Arm. Mascagni)
  13. Era nato poveretto (Arm. Benedetti Michelangeli)
  14. Era sera (Arm. Pigarelli)
  15. Era una notte che pioveva (Arm. Pigarelli)
  16. Fila fila (Arm. Pigarelli)
  17. Gli Aizimponeri (Arm. Pedrotti)
  18. Gran Dio del Cielo (Arm. Pedrotti)
  19. I lamenti di una fanciulla (Arm. Benedetti Michelangeli)
  20. Il testamento del capitano (Arm. Pigarelli)
  21. Il tuo Fazzolettino (Arm. Pedrotti)
  22. In cil ‘e jè une stele (Arm. Mascagni)
  23. L’è ben ver che mi slontani (Arm. Pedrotti)
  24. La bomba imbriaga (De Marzi)
  25. La Ceseta de Transaqua (Arm. Dodero)
  26. La Dosolina (Arm. Pedrotti)
  27. La mia bela la mi aspeta (Arm. Benedetti Michelangeli)
  28. La Montanara (Arm. Pigarelli)
  29. La Pastora (Arm. Pigarelli)
  30. La penna dell’alpino (Arm. Pigarelli)
  31. La Smortina (Arm. Pigarelli)
  32. La Valsugana (Arm. Pigarelli)
  33. La Villanella (Arm. Pigarelli)
  34. La vien giù da le montagne (Arm. Pedrotti)
  35. Le carrozze (Arm. Dionisi)
  36. Le voci di Nikolajewka (De Marzi)
  37. Menègina (Versi di P.T.Scaramuzza Riel. L. Pigarelli)
  38. Monte Canino (Arm. Pigarelli)
  39. Monte Nero (Arm. Gervasi)
  40. Monte Pasubio (De Marzi)
  41. Nenia di Gesù Bambino (Arm. Pigarelli)
  42. O felice o chiara notte (Arm. Dionisi)
  43. Sanmatìo (De Marzi)
  44. Se jo vès di maridami (Arm. Pedrotti)
  45. Serenada a Castel Toblin (Arm. Pigarelli)
  46. Signore delle cime (Arm. De Marzi)
  47. Stelutis Alpinis (Arm. Pedrotti)
  48. Sui monti Scarpazi (Arm. Pedrotti)
  49. Sul ponte di Perati (Arm. Veneri)
  50. Ta-pum (Arm. Pedrotti)
  51. Varda la luna (Arm. Pigarelli)